BERGAMO — “Carlo Scotti Foglieni è il nostro uomo a Bergamo”. Lo ha detto il deputato e fondatore dei Club della Libertà del Pdl Mario Valducci. In quest’intervista esclusiva con Bergamosera il braccio destro di Berlusconi, che insieme al premier creò Forza Italia nel 1994, spiega i motivi che hanno spinto a scegliere Scotti Foglieni come rappresentante del movimento e candidato su cui puntare alle prossime elezioni regionali.

“Scotti Foglieni rappresenta l’impostazione di un movimento politico moderno, innovativo e sempre presente fra la gente, sopraytutto al di là della campagna elettorale in se stessa. Scotti ha abbracciato questo obiettivo, la speranza e l’obiettivo è quello che ha espresso Berlusconi: di superare il 51 per cento del consenso dei cittadini italiani”, ha precisato Valducci.

Sono 67 i Club della Libertà aperti finora in Lombardia. Trentatré di questi sono sul territorio bergamasco. “Ringrazio Valducci per la fiducia riposta nella mia candidatura – ha commentato Scotti Foglieni -. Mi sono candidato, partendo dallo stimolo dato dalla nascita dei Club della libertà sul nostro territorio, club che interpretano il vero spirito che anima il Popolo della libertà: porte aperte alla gente. Basta palazzi chiusi”.

—————————-
HIGHLIGHTS
Berlusconi ha cambiato il modo della politica di confrontarsi con i cittadini
Aneddoti: Berlusconi mi concede un’ora di sonno al giorno
Italia matura per una Repubblica presidenziale
Club della Libertà porte aperte ai cittadini per un confronto quotidiano
Scotti Foglieni nostro uomo per un movimento politico moderno

Scrivi un commento

*