BERGAMO — Ecologia, rispetto dell’ambiente, efficienza tecnologica e qualità. Sono le linee guida che si stanno diffondendo in Europa all’alba del 2012 e che due importanti aziende della Bergamasca, la concessionaria Audi Bonaldi e l’Immobiliare Percassi, hanno deciso di fare loro attraverso i loro prodotti.

Ne è una nata una sinergia fra i due gruppi imprenditoriali bergamaschi che si è concretizzata in un’iniziativa di marketing condiviso ma che promette sviluppi anche per il prossimo futuro. Ecco come la spiegano l’amministratore delegato di Bonaldi Gianemilio Brusa e il consigliere delegato di Immobiliare Percassi, Francesco Percassi.

L’iniziativa congiunta ha portato alla presentazione al pubblico bergamasco della nuova Audi Q5, ultima nata della casa tedesca con tecnologia ibrida, e del nuovo complesso “Le Vigne” di Gavarno di Scanzorosciate, raggiunto appunto con le prestigiose vetture di Ingolstadt.

“Quello delle Vigne di Scanzo è un complesso di residenze che consentono di godere pienamente di un contesto naturale impareggiabile, tra terrazzamenti verdi, boschi e vigneti” spiegano i progettisti. Nel complesso sono previste una piscina attrezzata, un campo da beach volley e aree coperte e dedicate al relax e al divertimento.

Legno, pietre, pannelli solari contraddistinguo quest’angolo incantato nel verde. “Siamo partiti da un vecchio centro sportivo e lo abbiamo trasformato in un complesso di residenze dotate di tutti i comfort d’ultima generazione”, spiegano gli architetti dell’Immobiliare Percassi. “Quello che contraddistingue le costruzione è il rigore dell’architettura e il mantenimento dell’armonia in cui gli edifici si inseriscono, oltre alla qualità dei materiali impiegati, la cura del dettaglio e l’utilizzo di nuove tecnologie”.

Tecnologie di cui è ampiamente dotata anche la nuova Audi Q5 che insieme alla sorella Q3 era si sono messe in bella evidenza davanti alle residenze. La Q5 è datato di un sistema ibrido che fino a 60 chilometri all’ora alimenta la vettura con le batterie elettriche agli ioni di litio, consentendo un notevole risparmio di carburante. Poi, s’inserisce in automatico il propulsore a benzina. Le variazioni vengono palesate su un ampio display. Con 6,9 litri ogni 100 km il quattro cilindri a benzina 2.0 TFSI è stato premiato come come migliore motore della sua categoria a livello mondiale.

Scrivi un commento

*