BERGAMO — “Non mi piace chiamare l’Imu imposta municipale, perchè non ha niente a che vedere con i Comuni. Noi con questa norma diventiamo degli esattori di Stato”. Lo ha detto il segretario provinciale del Pdl – nonchè sindaco di Ponte Nossa – Angelo Capelli, in merito alla prossima applicazione dell’Imu da parte dei comuni bergamaschi.

“Mi auguro che l’Imu venga completamente rivista e sia solo temporanea – ha detto Capelli durante il suo intervento al No-tax day alla Casa del giovane di Bergamo – ma abbiamo visto altre nrome che sono partite temporanee e sono durate invece decine di anni”.

“I sindaci in questo momento stanno facendo gli agenti riscossori. Perché sulla prima casa non sappiamo come andrà a finire, ma sulle seconde case la metà di quei soldi andranno allo Stato e forse, molto forse, lo Stato ci concederà l’altra metà”.

Scrivi un commento

*