BERGAMO — “La situazione delle pensioni è molto grave e bisogna porvi immediatamente rimedio”. Lo ha detto il deputato bergamasco del Pdl Giorgio Jannone durante il No-tax day organizzato dal Popolo della Libertà alla Casa del giovane di Bergamo.

Jannone, presidente della commissione parlamentare che si occupa degli enti previdenziali italiani ha lanciato l’allarme: “I numeri sono molto vicini al default. E il default, la storia insegna, significa la rivoluzione, perché quando uno Stato non può garantire il welfare ai suoi cittadini la curva di tolleranza va oltre il limite, con uno choc estremamente pericoloso”.

Quali le soluzioni per allontanarsi dal baratro? “Il sistema Stato deve essere rivisitato, gli sprechi che sono moltissimi ricondotti alla normalità, e non si può cedere alle lusinghe della demagogia” ha aggiunto Jannone.

Nella seconda parte del discorso Jannone ha fatto una disamina spietata quanto realistica delle condizioni del partito. “Siamo percepiti come il vecchio, qualunque siano le soluzioni che portiamo, perché la nostra credibilità è venuta meno. La rinascita del Pdl non può che partire da una forte autocritica”.

Scrivi un commento

*