LOS ANGELES, Usa — E’ sempre più vicina l’auto che si guida da sola. Dopo gli esperimenti riusciti di Google, che conta di mettere sul mercato la prima vettura completamente automatica in grado di viaggiare fra le strade cittadine nei prossimi anni, Peter Mertens, capo ricerca e sviluppo della Volvo ha detto che nel 2014 la casa svedese introdurrà un assistente che si sostituirà alla guida negli stop and go del traffico.

Anche altre case automobilistiche sembrano aver scoperto la nuova frontiera della auto automatiche. La Bmw, per esempio, sta per lanciare un sistema che, in caso di malore del guidatore, fa in modo che l’auto raggiunga da sola la corsia di emergenza e chiama i soccorsi.

Nissan, nel 2014, proporrà il primo sterzo a controllo indipendente: manterrà l’auto nella corsia di marcia senza bisogno di correzioni da parte del guidatore. L’Audi ha sperimentato una vettura che ha già percorso una ventina di chilometri sulle strade senza problemi. Ma a guidare il settore è sempre Google che con la sua Toyota Pryius modificata con sensori ha stupito il mondo.

Scrivi un commento

*