BERGAMO — Rapina a mano armata ieri sera in una villetta di Valverde a Bergamo. Marito e moglie, di 43 e 33 anni, sono stati aggrediti al rientro in casa da tre uomini a volto coperto, armati di pistola.

Tutto è accaduto intorno alle 21.45. Per i coniugi sono stati momenti di autentico terrore. Una volta in casa, sono stati immobilizzati dai malviventi. L’uomo è stato colpito con il calcio della pistola e la donna gettata a terra con forza.

Per circa un’ora i due poveretti sono stati obbligati a rimanere sdraiati per terra, mentre i rapinatori mettevano a soqquadro la casa in cerca della cassaforte.

Dopo inutili ricerche, i banditi hanno intimato al proprietario di casa di consegnare il denaro. I coniugi custodivano nell’abitazione diverse migliaia di euro. Preso il bottino, i malviventi sono fuggiti a bordo della Kia di proprietà della coppia, poi abbandonata a qualche centinaio di metri dal luogo della rapina.

Secondo quanto riferito dai coniugi, si tratterebbe di banditi albanesi. I tre ladri sarebbero entrati dal piano terra rompendo la finestra del bagno. Della vicenda si sta occupando la Squadra Mobile di Bergamo.

Scrivi un commento

*