BERGAMO — Il presidente della Compagnia delle Opere Alberto Capitanio ha presentato quest’oggi a Bergamo le convenzioni utilizzate nel 2012 dalla Cdo. “Attraverso queste convenzioni – ha detto – gli iscritti hanno risparmiato qualcosa come due milioni di euro”.

Secondo le stime dell’Ufficio studi della Cdo, gli associati bergamaschi lo scorso anno hanno utilizzato linee di credito a breve termine in convenzione per oltre 252 milioni di euro a fronte di linee accordate pari a circa 337 milioni.

Alberto Capitanio, presidente della Compagnia delle Opere

Alberto Capitanio, presidente della Compagnia delle Opere

Sono 2.239 conti correnti convenzionati in provincia di Bergamo, utilizzati da 1.655 aziende, due terzi delle quali sono piccole imprese, fino a 15 addetti.

Un risparmio medio, rispetto alle condizioni standard, elaborato su base statistica grazie ad un software che confronta banche convenzionate e banche non convenzionate, pari a 855,91 euro a conto corrente. I risparmi generati dal sistema delle convenzioni in provincia di Bergamo sulle linee a breve termine è pari dunque a 1,9 milioni di euro.

Sono state inoltre perfezionate oltre 170 operazioni a medio termine per oltre 30 milioni di euro di finanziamenti erogati a tassi convenzionati. Il risparmio complessivo stimato sulle linee a medio termine (18/60 mesi) rispetto alle condizioni di mercato è stimato in oltre 225mila euro.

“Dunque, i risparmi complessivi legati all’utilizzo delle convenzioni Cdo Bergamo nella nostra provincia (breve e medio termine) sono stimati complessivamente oltre ai due milioni di euro” ha concluso Capitanio.

Scrivi un commento

*