BERGAMO — L’ex segretario provinciale della Lega Nord nonché parlamentare bergamasco Cristian Invernizzi racconta il suo movimento, la situazione a Roma, le nuove iniziative del Carroccio, le piccole imprese schiacciate dalle imposizioni dell’Europa, la Lega 2.0 di Roberto Maroni e la situazione “difficile” provocata della esternazioni di Umberto Bossi. Ma l’obiettivo per la Lega è quello d’origine: per cambiare l’Italia serve una rivoluzione pacifica.

Cristian Invernizzi

Cristian Invernizzi

Scrivi un commento

*