La mostra “Il sesto continente” ospitata da Oriocenter è entrata ufficialmente nel Guiness dei primati. Grazie alle 7277 opere esposte batte il precedente record, sempre di Orio Center, di 5000 opere.

La mostra occupa ogni angolo del centro commerciale, dalle fontane fino ai soffitti. I visitatori si sono cimentati a fotografare le oltre 7000 opere che riproducono sei specie di animali (chiocciole, rane, suricati, lupi, rondini, pesci angelo), che si sono simbolicamente rifugiati a Oriocenter per sfuggire a inquinamento e mutamenti climatici.

Nelle aree degli allestimenti ogni animale racconta la sua storia, le minacce cui è sottoposto e lancia un messaggio di sensibilizzazione. In questo modo “Il sesto continente” unisce al forte impatto visivo un importante impegno ambientale.

Scrivi un commento

*